lunedì 21 aprile 2014

Buona Pasqua ragassuoliiii!!!

BUONA PASQUAAAA!!! Eh lo so, oggi è Pasquetta, ma gli auguri valgono lo stesso!
Che cosa avete fatto di bello ieri? Qui in bilico tra sole e pioggia ci siamo decisi all'ultimo ad andare fuori a pranzo e in teoria dopo avevamo programmato un bel giretto in una città vicina, da scegliere. Ma dopo aver riempito le nostre capienti pance eravamo morti e siamo tornati dritti dritti a casa. Che tristezza lo so!
Oggi sta venendo giù tutta l'acqua del mondo e domani si torna a lavurar! Evvai!!!! Però comunque qualche attimo di relax sono riuscita a godermelo. Speriamo bene per il 25! Propongo una danza del sole collettiva. Ma non un sole cocente, mi accontento di una vera giornata primaverile.
Un bacio cari!

G.


sabato 5 aprile 2014

BioVeganShop.it

Ormai è passato un bel po' di tempo da quando ho fatto questo secondo ordine su BioVeganShop. Io continuo a trovarmi benissimo. I tempi di spedizione sono rapidi e il personale è sempre disponibile. I prodotti sono di ottima qualità. Ho ripreso la BB cream e altre cose da provare, sia per me sia per le altre due donne di casa, mamma e sorella. Che se non ci pensassi io a loro sarebbero nella confusione più totale. I siti online per acquistare prodotti bio sono numerosissimi, ma ho notato che i prezzi sono più o meno gli stessi. Le spese di spedizione sono sempre una rogna e quindi aspetto sempre di accumulare un po' di cose prima di fare l'ordine. Però capisco che la comodità si paga. Anche perchè purtroppo non esistono veri negozi in cui comprare questi marchi. Non è detto che sarà così per sempre, perchè il mercato dei prodotti bio negli ultimi anni si è ampliato e quindi non escludo l'apertura di negozi totalmente bio a prezzi vantaggiosi.

Voi ne conoscete qualcuno? Vi trovate bene online?

Mi fa sempre piacere fare "quattro chiacchiere virtuali" con voi!
Baci. G.

domenica 30 marzo 2014

Addio Raperonzolo!

Buona domenica ragazzuoli/e! Come va? Qui tutto bene. Tutto procede secondo i piani. Ed è già tanto! Le giornate per fortuna stanno migliorando e forse tra qualche giorno la primavera si manifesterà in tutto il suo splendore. Lo spero!
E niente tra le varie novità non vi ho detto che quasi un mesetto fa ho detto addio alla mia folta chioma ( e voi direte stica...beeepppp) !!! Non ne potevo più, non mi piacevano più e mi appesantivano. Allora ho deciso di fare un bel taglio netto e tra qualche mese li accorcerò ancora di più.
Vi posto 2 foto per testimoniare l'evento :D



Davanti hanno le codine lunghe, ma dietro sono più corti, coprono giusto il collo.

Siate coraggiose! Ci metto 1 min a lavarli e 1 min e mezzo ad asciugali! FREEDOMMMM!Ihih
Buona giornata!
G.

domenica 23 marzo 2014

Ritiriamo fuori il piano A!

Buona domenica!!! Iniziamo subito con un po' di carica, che così mi tiro su! E' un bel po' che non vi racconto più nulla, ma ci sono delle novità. In queste 3 settimane non ho avuto un attimo libero, nemmeno per respirare! Vi ricordate che tempo fa vi avevo detto di aver deciso di fare la specialistica in lingue, perchè non avevo trovato lavoro e quindi volevo aprirmi più strade possibili. Pensavo di dover mettere per qualche anno la mia laurea da parte e lasciarla impolverare per un po' e invece no! 
Sono stata contattata per un tirocinio di 6 mesi in un'agenzia di traduzioni! Ho fatto il colloquio, le traduzioni di prova e mi hanno presa! Sono ormai 3 settimane che lavoro. Si, sottolineo il verbo LAVORARE, perchè è quello che faccio. Scordatevi le stagiste indaffarate tra fotocopie e caffè, qui si LAVORA! haha Dal primo giorno ho iniziato con dei ritmi assurdi, sveglia all'alba, arrivo a casa alle 19:30 e fino al week end non mi fermo un secondo. Però sono contenta! Mi piace tanto quello che faccio, soprattutto perchè mi dà l'opportunità di imparare. Cosa che purtroppo non possono fare in tanti. 
L'agenzia si occupa per il 90% di revisioni, quindi il mio compito è quello di correggere testi tradotti da altri. Le combinazioni linguistiche sono varie, però io sono stata scelta per il tedesco. Quindi correggo dall'italiano al tedesco, dal tedesco all'italiano, dall'inglese al tedesco. Inoltre capitano delle traduzioni, non più lunghe di 200 o 300 parole, ma sempre e solo verso l'italiano. Ricordatevelo, i traduttori italiani DEVONO tradurre solo verso l'italiano. Le traduzioni lunghe le inviamo a traduttori esterni. Ho imparato a usare le varie versioni di trados, perchè all'università non ci hanno pensato nemmeno lontanamente di insegnarci ad usare i sistemi di traduzione assistita. Però oggigiorno le agenzie cercano solo traduttori che abbiano trados, quindi dovrebbero aggiornarsi! 
Ovviamente i week end li passo a studiare! Non voglio e non posso mettere da parte la specialistica e quindi praticamente non mi fermo mai! Mi sento un robot! Vediamo quanto duro, per ora sono sopravvissuta a ben 3 settimane!haha
E niente, mi faceva piacere aggiornarvi. Vi saluto tutti!
Baciiiiiii
G.

sabato 22 febbraio 2014

Suggerimenti per Sanremo 2015

Google Images
Voi starete pensando ma non è ancora finito quello di quest'anno questa già pensa all'anno prossimo! Ebbene si, non è mai troppo tardi per programmare Sanremo, visti i risultati!
Cari produttori, state calmi, avete un anno per prepararvi, però fatelo bene!




1 I temi di attualità vanno affrontati, perchè non si può far finta di stare in una bolla di sapone, però fateli seriamente. Dedicate un piccolo spazio ad un tema di attualità ogni serata, bastano 5 minuti.

2 Se proprio volete omaggiare delle canzoni del passato, scegliete quelle giuste e non "Ma 'ndo vai se la banana non ce l'hai" , peggiorata dall'orribile accento francese della Casta.

3 Sanremo non è Sanremo senza la SCALA! Un po' di movimento in più non fa mai male.

4  Trattandosi del festival della canzone italiana, la maggior parte del tempo deve essere dedicata alla MUSICA e non al resto.

5 Miglioriamo anche l'organizzazione, non mischiamo i big con i giovani, date loro lo stesso spazio.

6 Se proprio avete bisogno di tutte quelle ore INIZIATE PRIMA!!! Nessuno resiste fino alla fine!

7 Originalità è la parola chiave, inventatevi un elemento nuovo ogni anno così da rendere l'atmosfera più frizzante.

8 Rivolgetevi alle varie fasce di età, non solo agli anziani o solo ai giovani. Diversificate canzoni, cantanti e ospiti.

9 Cambiate i costumisti! Sanremo deve essere anche un bel vedere per gli occhi, diamo importanza anche alla moda! Che vestiti noiosi!

10  I siparietti comici fateveli preparare da qualcuno che se ne intende... non improvvisate!

Ce ne sarebbero di cose da dire su Sanremo, belle e brutte. Perchè come ho già detto nell'ultimo post non c'è Sanremo che si rispetti senza critiche! Ogni anno un'occhiata gliela do sempre, non resisto.


mercoledì 19 febbraio 2014

Sanremo 2014: Outfit Femminili




                                  Arisa
Google Images

                                  Antonella Ruggiero
Google Images

                                 Giusy Ferreri
Google Images


                                Laetitia Casta
Google Images

                                  Il duo comico Littizzetto/ Raffaella Carrà
Google Images

                                 La Lucianina
Google Images
Google Images

Come ogni anno fiumi di parole su Sanremo riempiono le pagine dei quotidiani e dei blog. Ovviamente quelle più gradite sono le critiche, che non mancano mai. Guai! Sanremo senza le critiche è come il ragù senza la scarpetta...nun se po fa! Io sono la prima criticona e grazie a Facebook e a Twitter non mi sento sola!!! Ci ritroviamo tutti nei vari gruppi a criticare in compagnia.
Non commento la serata, perchè ci vorrebbe un post a parte. Ma gli outfit? Mi aspettavo qualcos'altro. Ero già pronta a sognare paillettes e sberluccichii vari, che neanche la Clerici dei tempi d'oro e invece nada! L'unico outfit più stravagante è stato quello carnevalesco dell'entrata della Littizzetto! Erano tutti già visti, noiosi e troppo neri! Poi non so magari mi sono persa qualcosa, perchè a una certa sono andata a nanna!
E voi cosa ne pensate?
Speriamo in qualcosa di meglio per stasera!

Buona visioneeee!

domenica 16 febbraio 2014

M'illumino di Meno: Spegni lo spreco, accendi la cultura!

M'illumino di Meno è una campagna di sensibilizzazione sul risparmio energetico lanciata da Caterpillar, Rai Radio 2. Quest'anno è arrivata alla decima edizione. Uno degli slogan è appunto Spegni lo spreco, accendi la cultura.
Il 14 febbraio è la data scelta per questo gesto simbolico, che serve a promuovere un uso consapevole dell'energia. I valori fondamentali sono il rispetto dell'ambiente, la riduzione degli sprechi, l'incremento di fonti di energia pulita.
Anche noi possiamo aderire a questa campagna nel nostro piccolo, riducendo i nostri sprechi quotidiani. Si tratta solo di cambiare qualche cattiva abitudine, che di certo non sconvolgerà le nostre vite, ma aiuterà a preservare il nostro pianeta. L'invito ovviamente è da estendere a tutto l'anno e non si limita a una sola giornata simbolica.




Vi parlo di questa campagna, perchè ieri sera, 15 febbraio, ho partecipato a una cena organizzata dal PD dedicata a questa iniziativa. E' stata una serata interessante, cena a lume di candela, musica dal vivo e degustazioni di prodotti a km 0. Mi piacerebbe che queste serate fossero più frequenti e che si parlasse di più di queste iniziative. Anche perchè una serata in compagnia, in un ambiente suggestivo, con del buon vino non può che trasmettere dei valori positivi.

Questo era il mio posto.


Vi lascio con il decalogo delle buone abitudini:

1. spegnere le luci quando non servono
2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici
3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria
4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola
5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre
6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria
7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne
8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni
9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni
10. utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto.