venerdì 30 gennaio 2015

I'm all about the leather!

Qualche giorno fa ho pubblicato una foto del mio ultimo acquisto su instagram con questo titolo. Non sono mai stata una dai gusti trasgressivi, ma trovo che la pelle, se ben abbinata con altri materiali, fa la sua bella figura. La cosa fondamentale è stare alla larga dai look pelle su pelle, come sempre non bisogna esagerare. Ultimamente ho notato di essere attratta dai capi con dei particolari in pelle o magari metà in pelle e metà in altri tessuti.
Vi mostro alcuni capi che abbino ogni volta in modo diverso, così per non stancarmi e indossare sempre le solite cose.

Benetton



Tezenis

Philippe Matignon


Bata

Fabbri Boutique
Voi cosa ne pensate? Qual è il tessuto che vi piace indossare di più?
Giulia S.

sabato 24 gennaio 2015

Youtuber Italiane vs Youtuber Straniere -Make Up and Beauty Edition-

Google Images
Per me Youtube ha sostituito la televisione. In tv c’è poca offerta. Youtube invece è più democratico, sta a noi scegliere come, quando e cosa vedere. I miei argomenti preferiti per dare sfogo al mio lato frivolo sono beauty/makeup/fashion. Non compro più nulla senza aver prima visto un video ed essere certa di non beccarmi la fregatura dell’anno. E non sono pochi i casi in cui mi lascio convincere da brava capretta che non potrei mai vivere senza quella determinata spazzola per capelli che scioglie i nodi con gli ultrasuoni o un correttore magico cancella occhiaie. Questa è la vera pubblicità e le aziende dovrebbero puntare molto di più su questo settore piuttosto che pagare milioni di euro per pubblicità photoshoppate.
Ma non tutti i youtuber sono uguali e sono pochi quelli affidabili. Dando un’occhiata alle mie iscrizioni ho fatto una specie di divisione tra youtuber nostrani e stranieri. E ovviamente vince ancora una volta il made in Italy.

Donzelle italiane:
Sono affidabili, realistiche, sincere, non ti vendono il prodotto ma esprimono la loro opinione. Meno scenografia, più sostanza.

Donzelle straniere:
Tanya Burr; Ingrid Nilsen; Michelle Phan; Bethany Mota; Niomi Smart; Tess Christine; Gabriella; Fleur DeForce.
Effetti speciali, scenografie fantastiche, qualità audio e immagini migliori (non per tutte ovviamente), grandi sponsor alle spalle, incentivano le vendite senza bocciare mai nessun prodotto. Della serie se devo guardarmi la pubblicità accendo la tv!

Ovviamente mi diverto e mi fa piacere guardare i video in entrambi i casi per puro intrattenimento. Ma se cerco una recensione sincera e veritiera, mi fido solo delle ragazze italiane.
Cosa ne pensate? Condividete la mia opinione? Spero solo che in futuro youtube Italia non diventi una vetrina di personaggi pagati per recitare dei copioni, per questo c’è già la tv.
Quindi anche in questo caso sosteniamo il MADE IN ITALY!


Giulia S.

Pelle secca d'inverno? No, grazie.

Google Images
Nel periodo dell'adolescenza, si sa, il viso vive dei momenti tragici dovuti a squilibri ormonali e alimentazione scorretta e quindi si lucida, si ricopre di imperfezioni e non si sa quali prodotti usare. Crescendo, la pelle del viso si rigenera in positivo o in negativo per poi assumere un’identità quasi stabile: grassa, secca o mista. Bene, la mia è mista. Gli ultimi inverni li ho passati con contorno occhi, fronte e parte delle guance secchissimi, perché evitavo di usare prodotti troppo grassi. Ovviamente non è stata tutta colpa del freddo, ma dei prodotti sbagliati che ho usato. Quest’anno ho deciso di ascoltare la mia pelle e cambiare routine. Sono bastati dei piccoli accorgimenti per migliorare la mia situazione.
  •          Bevo tanta ACQUA. Bisogna idratare la pelle dall'interno.
  •           Uso un detergente viso leggero, non aggressivo e molto idratante (evito il sapone che secca la pelle). Io uso Lavera Basis Sensitiv - Gel Lavante.
  •           Applico la crema viso giorno e notte. (D’estate mi basta un’applicazione).
  •          Faccio lo scrub viso con miele e zucchero lasciandolo per un po’ sul viso per lasciare agire il miele.
  •          Ho aggiunto una maschera idratane alle mie maschere purificanti. Io uso So' Bio Étic - Maschera viso nutriente - Plaisirs d'Argan.


Per ora mi sto trovando molto bene, magari per i mesi più caldi dovrò sostituire qualche prodotto. Spesso è la pigrizia che ci impedisce di ascoltare i messaggi che il nostro corpo ci invia.

Giulia S.

domenica 13 luglio 2014

Run like a girl!


Su Facebook sta girando questo video da un po'. Oggi ho deciso di fermarmi per qualche secondo a guardarlo. Mi piacciono questi video, perché in pochi minuti ci fanno riflettere su cose che sappiamo da sempre, ma alle quali non prestiamo la giusta attenzione perché siamo assuefatti da tutto ciò che ci circonda. Poi però quando ci accorgiamo che anche nelle cose più semplici, come ci mostra questo video, siamo sommersi dai pregiudizi allora ci rendiamo conto che gli  stereotipi non sono qualcosa di superficiale, ma formano delle radici profondissime all'interno del nostro inconscio. Peccato che questi video siano solo delle campagne pubblicitarie e che quindi l'intento sociale venga oscurato dagli interessi economici. Però dietro ci sono delle belle idee.
Nel video vengono fatte delle semplici domande a delle bambine e a delle adolescenti o giovani donne. Devono correre, colpire e lanciare "come una donna". Se nel caso delle bambine non si nota nessuna differenza tra uomo e donna, è palese invece la differenza per le giovani donne che interpretano l'idea con un'accezione negativa. Fare le cose "come una donna" diventa un modo per ridicolizzare la figura femminile, per renderla goffa e stupida. Cosa ancor più strana però è notare che queste ragazze hanno un'opinione "negativa" delle donne in generale, ma quando si tratta di parlare di loro stesse e di applicare questi concetti sulla loro personalità allora si scopre che nessuna delle ragazze presenti è infantile, stupida, civettuola o superficiale.
Durante l'adolescenza perdiamo la sicurezza e crediamo sempre di meno in noi stesse. Attribuisco questa colpa alla società in cui viviamo. Siamo abbastanza forti da poterci liberare da questo copione che ci hanno cucito addosso. Dimostriamo che siamo fiere di essere donne.


G.

domenica 15 giugno 2014

Riassunto delle puntate precedenti: Maggio/Giugno

Salve gente! Come va? Finalmente ho due secondi liberi per farvi un riassunto delle puntate precedenti! Il tirocinio prosegue bene, diventa sempre più pesante e stancante, devo fare km in macchina e sopportare il caldo ma lo fanno tutti e quindi va bene. Giovedì ho trovato anche il tempo di fare un parziale e quindi finalmente avrò qualche week end libero dallo studio! Evvai!
Cos'ho fatto tra maggio e giugno? Vediamo...

E' stato il mio compleanno, sono 24!!! Ma non lo diciamo troppo in giro!
Ho festeggiato in ufficio e oltre alla torta ho portato un po' di schifezzuole varie

E loro mi hanno sorpresa con questi smalti stupendi. Mi conoscono da poco, ma mi hanno già inquadrata! Visto che siamo in tema vi faccio una review breve: ve li consiglio alla grande! Non mi è mai piaciuta tanto la Pupa, ma questi smalti sono favolosi, basta una passata, si asciugano in fretta e durano a lungo!
Questo buonissimo tiramisù fatto da mia mamma era per i festeggiamenti con i parenti. Ma quest'anno diciamo che ho festeggiato in modo più tranquillo, però in diversi momenti e dividendomi tra le mie amiche. Sarà per l'età, ma siamo sempre più impegnate :( 
Questa è stata la sorpresa dei miei genitori... :D
Google Images
Tra i vari regali e piccoli pensieri ho ricevuto questo gioiellino fatto completamente a mano dalla mia amica, è quella del meraviglioso specchio fatto a mano.  



Ho lavorato ai seggi, giusto perchè volevo tenermi impegnata pure il week end :)
Google Images
Ho comprato la Konjac Sponge, ho preso quella per pelli impure. La uso mattina e sera unita a un detergente per lavarmi il viso. Mi aiuta a effettuare una pulizia un po' più profonda, però non riesco ancora a darvi un'opinione. Per ora è un ni.
Google Images
Ho fatto l'hennè rosso della Khadi. L'ho tenuto in testa solo un'ora perchè non volevo sconvolgere il mio colore, ma soltanto aggiungere qualche riflesso. Il risultato mi è piaciuto. Ho già di base dei capelli castani con molti riflessi chiari e di diverse sfumature, quindi l'hennè si nota di più proprio nelle zone più chiare. Inoltre i capelli sono più lucidi e morbidi. Lo rifarò il mese prossimo
Google Images

Giovedì, come vi ho già detto ho fatto un parziale di Lingua inglese I. Sto provando a rimane al passo con il primo anno delle magistrali. E' dura, ma come in tutte le cose con impegno e forza di volontà si riesce a fare tutto.
Google Images


Per ora non mi viene in mente più niente. Mi faceva piacere passarvi a salutare, visto che ultimamente non riesco più a seguire il blog come prima.
Un abbraccio a tutti!

G.


sabato 10 maggio 2014

Felice Festa della Mamma! (World's Toughest Job)




Dite la verità, alla fine del video la vostra espressione è identica a quella dei ragazzi intervistati. Inaspettata ma allo stesso tempo consapevole del duro lavoro svolto quotidianamente dalle nostre mamme.
Domani è la Festa della Mamma, fermatevi anche solo per un secondo a riflettere su quello che fanno per noi. E se potete, regalate loro anche solo un sorriso. Si accontentano di poco.

Auguri mamme!
Auguri alla mia MAMMA!





domenica 4 maggio 2014

I want to be a Braverman! (Parenthood 5)

Google Images
In super ritardo ho appena finito la quinta stagione di Parenthood...con qualche lacrimuccia di troppo! Ma ci sono i presupposti giusti per la nuova stagione in una nuova villa. Non vedo l'ora!

Voglio essere una Braverman! Eh si, perchè mi manca, anzi a noi italiani manca, lo spirito americano, questo celeberrimo American dream con il quale tutto diventa possibile se veramente ci credi ( se tu lo vuoi, tu lo sarai, una di noiiii haha sorry! It doesn't make any sense!). Vuoi aprire uno studio di registrazione da un momento all'altro? Puoi! Vuoi diventare una fotografa di successo senza aver mai scattato una foto in vita tua, se non con l'iphone? Puoi! Vuoi aprire una scuola privata? Si, puoi fare anche questo! Ah dimenticavo, vuoi quasi diventare sindaco della tua città? Yes, you can! haha Ovviamente non può mancarti la figlia che improvvisamente si scopre lesbica e torna dal college per dirlo ai suoi genitori very open-minded ! That's amore! Ok, la smetto con questi inglesismi! A me i Braverman piacciono, anche se sono chiassosi, esagerati, un po' melodrammatici...insomma simm e Napul paisà! E vorrei tanto essere invitata a una delle loro cene in giardino con le lucine appese che fanno tanto atmosfera (e attirano le zanzare!).  Lo so, c'è già una Julia Braverman, ma io potrei essere Giulia Junior :) Me ne starei in un angolino buona buona. E poi la figlia di Julia, Sydney, ha il mio stesso copri piumino dell'Ikea, quindi ho detto tutto!                                 Eccolo qua!
Google Images



Se vi siete persi qualche membro della famiglia, vi lascio l'albero genealogico della famiglia Braverman, gentilmente concesso da Wikipedia!


E basta, ora vado a cena. A tavola non saremo in 25mila, ma solo in 4! E nessuno avrà un segreto inconfessabile o vorrà festeggiare l'apertura di una nuova azienda. Mi devo accontentare! ihih

See you guyssss
G.