martedì 9 luglio 2013

Qual è il guadagno di una Presentatrice Avon?

Premessa, dopo anni in cui ho fatto la presentatrice, prendendomi solo una volta una pausa di qualche mese, ora ho deciso di smettere. Le cause sono varie, una di queste è che le clienti sono poche e di certo la crisi non aiuta, proprio per questo mi sarei aspettata un aiutino dall'Avon e invece no. Le spese per noi rappresentanti sono aumentate.

Ora vi spiego tutto nei dettagli, perchè magari nessuno se lo aspetta ma le presentatrici hanno delle spese. Il guadagno facile stando a casa, così come si vantano nella pubblicità, non esiste. Gli  unici a guadagnarci sono loro.
Appena ho iniziato, quindi qualche anno fa, il guadagno di una presentatrice consisteva nel 25% su tutti i prodotti eccetto la bigiotteria, che ti dava il 10%.
Poi bisognava pagare i cataloghi, 5 cataloghi 3,50 (si i cataloghi vanno comprati), il contributo evasione ordine prima 1,20 poi 1,50 (se l'ordine era inferiore ai 65 euro il costo saliva a 5 euro), le buste per i prodotti, i campioncini (anche questi non li riceviamo gratis) e ovviamente il costo del bollettino, perchè anche quello va pagato prima 1,20 ora 1,30.
Se i prodotti inviati erano sbagliati oppure danneggiati bisognava rimandarli indietro e spedire un fax, che in teoria era gratuito, ma ovviamente quando mi recavo in tabaccheria il tabaccaio si faceva pagare, perchè non lavorava gratis.

Tutto ciò mi stava ancora bene, ma oggi invece le cose sono cambiate. E hanno trovato un modo per accalappiarsi le nuove presentatrici.

Volete diventare presentatrice Avon? Aprite bene le orecchie.
Per le prime 6 campagne riceverete ad ogni ordine un assortimento di campioncini di profumi, creme, rossetti e strumenti per la vendita. E udite udite, sempre per le prime 6 campagne, la provvigione sulla bigiotteria sarà uguale a quella maturata su tutti i prodotti.

Ma le novità sono altre. Scordatevi il 25% di provvigione, perchè esistono dei diversi livelli di vendita.

Da 260 euro in su                 27% di provvigione
Da 130 euro a 259,99          24% di provvigione
Da 65 euro a 129,99            21% di provvigione

Quindi per guadagnare il 27% signore mie dovrete vendere ben 260 euro di prodotti da catalogo, escluse le offerte riservate alle presentatrici e gli strumenti operativi, quindi cataloghi e campioncini. E fidatevi non è per niente facile, vista anche la frequenza delle campagne, 2 al mese all'incirca. Dopo le prime 6 campagne la provvigione sulla bigiotteria torna ad essere del 10%.
5 cataloghi ora costano 4,20, il contributo evasione ordine è di 1,70 e per tutte le altre spese vedi sopra.
L'ordine minimo è sempre di 65 euro, ma la novità che mi ha fatto inferocire di più è che in questi 65 euro devono rientrare solo i prodotti da catalogo, tutto il resto non vale. Nel caso in cui doveste inviare un ordine, sempre da catalogo, inferiore ai 65 euro, la vostra provvigione scenderebbe drammaticamente al 5%. Ebbene si avrete un misero 5% con il quale non riuscirete nemmeno a pagarvi le spese.
Ora sicuramente mi sarò dimenticata qualcosa, ma le cose più importanti ve le ho dette.

Spero di aver risposto ai dubbi e alle domande che di solito le persone mi fanno su questo argomento. Io ho continuato a fare la presentatrice non per il guadagno, questo l'avrete capito, ma perchè amo il mondo del makeup e i prodotti secondo me sono validi. Ovviamente non tutti, ci saranno sicuramente prodotti più scarsi oppure non adatti a determinate persone, ma io mi sono sempre trovata bene.
Spero che in futuro l'azienda Avon dia più strumenti alle presentatrici, in modo da facilitarne il compito. I campioncini dovranno essere gratuiti, proprio perchè non esiste un negozio e quindi la gente ha bisogno di toccare, provare e vedere dal vivo i prodotti.

Se avete delle altre domande chiedete pure. Spero di esservi stata utile.

16 commenti:

  1. Non mi sono mai lasciata convincere nel fare la presentatrice Avon, proprio perchè non ci vedevo grande opportunità. Tuttavia, conosco alcune persone che l'hanno fatto e non si sono trovate molto bene, soprattutto perchè non è facile arrivare a grossi volumi di vendita e quindi guadagnare qualcosa.

    RispondiElimina
  2. Io ho lavoricchiato con qualche prodotti, prima di essere insegnante a tempo inddterminato...ma ci ho solo rimesso.
    Purtroppo ti devo dar ragione!

    RispondiElimina
  3. Non voglio fare l'avvocato del diavolo (soprattutto xkè sono 2 anni ke ho lasciato avon, perchè sono diventata mamma) ma forse avon è la migliore vendita di rappresentanza....ti spiego: Ho provato a fare altri lavoretti con aziende del genere ke non vincolavano gli acquisti in tempi precisi ma nessuna ti permette di guadagnare queste percentuali (seppur minime) con un così basso costo di vendita. Credimi arrivare a 65€ diventa facile quando x altre aziende devi fare almeno 180€ x guadagnare il 30%....poi da noi al sud già è difficile arrivare a 65€ figurati a 180!!! E poi avon ha sempre prodotti nuovi, incentivi e regali con un minimo di fatturato, supporto nella crescita delle venditrici e, credimi, solo il fatto di avere un catalogo da cui puoi ordinare in anteprima i prodotti x toccarli con mano e di poter partecipare a riunioni mensili di aggiornamento, è utilissimo e non sai quanti punti guadagna!!! Non so quanto possa contare la mia opinione ma volevo dirtela, non x farti cambiare idea (figurati!) ma x presentarti altre realtà (non certo migliori di Avon). Ciao Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Figurati ognuno è libero di esprimere la propria opinione, ho scritto il post apposta per avere dei riscontri. Rispetto ad altre compagnie sarà anche la migliore, ma nel mio caso, dopo anni che l'ho fatto, non ci ho mai guadagnato chissà che. Comunque ho smesso, hanno anche provato a riconvincermi insistentemente, ma ripeto sono contro i nuovi aumenti e le nuove politiche. Grazie per essere passata.

      Elimina
  4. salve a tutti volevo delle informazioni io ho smesso cn avon perchè avevo pochi clienti e quindi gli ordini erano miseri e ci rimettevo sempre di tasca mia. ora ho delle nuove conoscenze di persone e amiche volevo sapere se posso ritornare ad essere una presentatrice avon. Grazie

    RispondiElimina
  5. Certo che puoi! Anch'io l'ho fatto. Allora devi ricontattare la tua responsabile di zona che ti ridarà un nuovo codice. Se non hai più il suo numero, chiama il numero che trovi sul sito dell'Avon e lì ti daranno le informazioni che cerchi.

    RispondiElimina
  6. e' una grossa fregatura e non sono facilmente rintracciabili quando ci sono problemi che nella maggior parte dei casi creano loro.

    RispondiElimina
  7. ecco...per fortuna ho letto..stavo cadendo nella trappola..grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se sei curiosa e ti va di provare fallo tramite qualcun'altro, un'amica o una conoscente, così vedi se ti trovi bene. Per fortuna però se diventi presentatrice puoi abbandonare senza problemi quando vuoi. Almeno una cosa positiva:D

      Elimina
    2. Non c e nessuna trappola. Non ti chiedono soldi per diventarlo neppure per smettere. I guadagni adesso 2014 sono cambiati Parliamo di un netto di 22% da 65 a 129.99. 25% da 130 a 259.99 e 28% oltre 260€Nessun altra agenzia di cosmesi ti offre così tanto e poi parliamo comunque di qualità.

      Elimina
    3. Non c e nessuna trappola. Non ti chiedono soldi per diventarlo neppure per smettere. I guadagni adesso 2014 sono cambiati Parliamo di un netto di 22% da 65 a 129.99. 25% da 130 a 259.99 e 28% oltre 260€Nessun altra agenzia di cosmesi ti offre così tanto e poi parliamo comunque di qualità.

      Elimina
  8. Io invece lavoro con la Yves Rocher e mi trovo bene. Provvigioni chiare e fisse nette 17% sotto i 180 e 27% oltre. Poi si puo arrivare al 32%. Sempre netti

    RispondiElimina
  9. Quello con l'Avon, se fatto con passione e molto impegno, può diventare un lavoro eccome! Certo, guadagnare non è facile, per nessun lavoro lo è (e, se lo è, c'è qualcosa che non va)... Capisco che magari uno si aspetta guadagni incredibili già dai primi mesi (io sono alla sesta campagna e durante le prime tre ho dovuto comprare roba che, da presentatrice, mi serviva) e di certo il fatto di dover raggiungere un importo minimo prima di poter inviare l'ordine non aiuta, ma bisogna essere perseveranti e soprattutto crederci... Sarà che io non mi scoraggio, non lo so... Ad esempio, dove sta scritto che una presentatrice deve acquistare per forza i cataloghi? I cataloghi li acquisti se hai la clientela che può sfogliarli (intendo una ventina di persone), ma se i clienti sono pochi, considerando il fatto che te ne mandano di volta in volta uno solo per la campagna successiva e ogni campagna dura tre settimane, fai girare quell'unico catalogo tra chi te lo chiede; poi al limite c'è sempre il catalogo on-line... Io sto lavorando così e per ora, che ho poco più di dieci clienti e non tutti costantemente interessati, mi sto trovando bene, ma è chiaro che quando aumenteranno comincerò a comprare i cataloghi e potrò essere certa di affrontare una spesa senza rimetterci.
    Un'altra cosa che noi nuove presentatrici facciamo spesso è quella di darci alle spese pazze: siamo le prime a sfogliare il catalogo e a vedere una miriade di cose che ci piacciono o che ci servono... Se volete vedere i primi soldini provate a resistere e a non acquistare nulla nelle prime campagne (anche se, a parte, ci sono sempre le offerte dedicate a noi) o, se proprio non potete farne a meno, acquistate con furbizia: se per esempio avete già raggiunto il minimo, inviate l'ordine e rimandate il vostro acquisto alla campagna successiva... La tentazione è forte, lo so, ma se volete che a fine campagna vi resti qualcosa nel portafogli provate a fare così ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antonella hai ragione, ma ha anche ragione la signora del Blog.

      Elimina
  10. Cara Antonella io non ho mai detto di essere una nuova presentatrice, anzi! Ho molta esperienza e per questo so cosa dico! Forse ne parli con tanto entusiasmo proprio perchè sei all'inizio! Io l'ho fatto per anni. Qua nessuno si scoraggia non ti preoccupare è che alla lunga se ci guadagnano solo loro non ne vale la pena. Anch'io verso la fine non acquistavo più cataloghi, ma NON è assolutamente una tecnica vincente!Anche se hai pochi clienti un catalogo NON basta. I clienti vogliono portarsi il catalogo a casa e avere tutto il tempo per sfogliarlo e non sentirsi pressati.

    RispondiElimina
  11. Io cmq vorrei riprendermela solo ed esclusivamente per comprarmi le cose ed avere lo sconto non per vendere....perchè cmq il guadagno è irrisorio e vendere è difficile

    RispondiElimina

Fatevi avanti, non siate timidi.