mercoledì 8 gennaio 2014

Cercasi Genitori. Si richiede un minimo di Esperienza. Astenersi Perditempo.

Google Images
Qualche giorno fa ho scritto uno stato su Facebook che ha riscosso un particolare successo e quindi ho pensato di scriverci un post.
L'ho scritto per sfogarmi dopo l'ennesima telefonata "comica" avuta con un genitore. Dovete sapere che da anni do ripetizioni di lingue, inglese e tedesco. Avevo 16 anni la prima volta e continuo ancora oggi dopo ben 7 anni! Penso di avere la vostra totale comprensione, perchè sicuramente la maggior parte di voi si sarà ritrovata a dare ripetizioni almeno una volta nella vita.
Ebbene io faccio un appello a tutti i poveri studenti che si ritrovano a fare questo "lavoretto" in tutta Italia: Scriviamo un manuale per i genitori dei nostri studenti! L'unione fa la forza.
Ho avuto il piacere di ascoltare le richieste più assurde. La cosa non mi avrebbe stupita minimamente se questi discorsi fossero usciti dalla dolce boccuccia dei ragazzi. Perchè si sa che se vengono a ripetizione significa che hanno toccato "il fondo" e io rappresento l'ultimissima spiaggia. La maggior parte di loro non ha simpatia per queste materie e quindi figurarsi se hanno voglia di fare delle ore extra. Non sia mai! Ma come dicevo sono i genitori a essere strani. Anzi ignoranti, perchè ignorano completamente la vita dei loro figli e cosa principale la loro educazione. Pensano che la conoscenza sia qualcosa da "acquistare" già pronta e impacchettata e che io sia una specie di dispensatore, tipo quello delle caramelle. Ci mettono dentro una moneta e il loro figlio magicamente inizia a parlare in tutte le lingue del mondo. Sia chiaro con una sola caramella, perchè 2 monete sarebbero già troppe.
Questo è quello che avevo scritto:

Dovrei scrivere un manuale per i genitori che chiamano per le ripetizioni per i figli e chiedono: Ma se vengo fra un'ora? (gente che non ho mai visto). Serve il dizionario, lui/lei usano google translate! Gli argomenti da ripassare?Non so,saranno sul libro. Ma in un'ora riuscite a fare tutti i compiti per le vacanze? Ma se in un'ora fate un po'di inglese e un po'di tedesco?( ci ho messo 1ora e 10,che faccio lascio?:)) secondo te, se te lo mando per un'oretta la sera prima del compito può bastare? (signora non faccio ancora miracoli). Ma guarda lunedì e martedì ha palestra,mercoledì e giovedì tango argentino,venerdì piscina, sabato lo porto al cinema e domenica fa il riposino, quando ci possiamo vedere?hahaha Questi genitori moderni!!!

Ho ricevuto il pieno appoggio dei miei ex professori. Poveri loro al momento degli incontri con i genitori!
Tutto questo per dire ai GENITORI IN ASCOLTO che lo studio è importante e viene prima di tutto. Secondo solo alla salute! Mi sta bene che i vostri figli facciano tutti gli sport del mondo, ma ogni tanto andrebbe allenata anche la mente. E anche voi passatela ogni tanto una mezz'oretta con loro piuttosto che andare in palestra o fare ape con i vostri amichetti...suvvia!

Buona serata! Peace & Love.


Giulia.

11 commenti:

  1. una volta una mamma mi ha chiesto di andare con lei a parlare con il prof di matematica durante il ricevimento. Era fine maggio, l'ultima spiaggia perché il figlio non rimanesse bocciato. A parte che ha iniziato a fare una scenata con mio grandissimo imbarazzo "la prego professore ascolti la ragazza che lo dice che X si impegna e ha voglia di imparare". Il prof mi dice "guarda per lui mi accontento di contenuti minimi, se nella verifica di domani ottiene questi risultati per me è già importante".
    Dieci minuti prima di uscire di casa mi chiama e mi dice che il bambino quelle cose lì le so fare e non c'è bisogno che vada...
    indovina com'è andata a finire o_0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In quel caso l'omicidio sarebbe stato giustificato!assurdo!!!

      Elimina
  2. Ho fatto ripetizioni di matematica per un po' ad una tipa che frequentava il magistrale.
    La mamma mi propose la formula "soddisfatto o rimborsato".
    Ho detto tutto. Fortuna la tipa alla fine prese un bel 7 in pagella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cosa??? Aiuto! Mi devo ritenere fortunata allora!

      Elimina
  3. Hi:) nice blog:) Do you want follow each other? www.femmfashion.blogspot.com

    RispondiElimina
  4. Ecco, finalmente qualcuno che mi.capisce!!
    Il difficile non e' insegnare ai ragazzi...ma far ragionare i loro genitori!

    RispondiElimina
  5. i capisco pienamente, quando faccio ripetizioni e mi ritrovo il genitore alla fine dell'ora, nei loro sguardi leggo. "Ok, adesso parla inglese come la Regina Elisabetta?" mentre a stento sono riuscita a far capire loro i tempi verbali...e pretendono anche che entro la fine della settimana i pargoli prendano dieci, però non esageriamo con l'impegno che mia figlia va a danza o deve andare chissà dove, chemmefrega basta che si leva dalle scatole per qualche ora...
    che tristezza e amarezza. Per i genitori, non per i ragazzi, che alla fine sono quello che sono anche per colpa dei loro genitori, non c'è storia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si perchè i bambini e i ragazzi imitano i comportamenti degli adulti in casa. Questo sarà un problemone per le future generazioni, più si va avanti e più i genitori peggiorano.

      Elimina
  6. Rispondero' con un post a breve alla tua do.anda sulla mia esperienza di insegnamento all'estero. Ciao.

    RispondiElimina

Fatevi avanti, non siate timidi.